Menu & Search

Filemone e Bauci rivivono al tempo dell’amore interinale – il Venerdì di Repubblica

20 aprile 2018

Mitologia partigiana e mitologia classica si sono incontrate a Reggiolo. Per merito dei coniugi Nerina Lancioni e Alfonso Merzi. Novantacinque anni lei e novantanove lui.
Sono morti a poche ore di distanza l’uno dall’altra nell’ospedale di Guastalla, dove erano ricoverati. Compagni di resistenza e poi di esistenza, i due avevano diviso e condiviso ogni attimo della loro vita, sin dai tempi della lotta di liberazione, cui avevano entrambi preso parte.
Lei come staffetta, lui come combattent ecol nome di battaglia di Nino. Per poi diventare capo della sezione locale dell’Anpi. Ad andarsene per prima è stata Nerina. Nino l’ha seguita il mattino successivo. Nella coppia di Reggiolo sembrano rivivere Filemone e Bauci, protagonisti di una delle storie d’amore più toccanti di sempre.
Come racconta Ovidio nelle Metamorfosi, i due anziani coniugi avevano ospitato Zeus e Mercurio, che giravano il mondo travestiti da mendicanti ed erano stati fino ad allora respinti da tutti. Per contraccambiare tanta generosità gli dèi promisero di esaudire ogni desiderio degli sposi. Che chiesero semplicemente di poter stare sempre insieme. E soprattutto di chiudere gli occhi nello stesso momento, per non provare il dolore della perdita dell’altra metà di sé. Questa vicenda commovente dimostra che certe volte la cronaca può essere il ricalco fedele dei grandi miti.
E che in un tempo in cui i ruoli di coppia si sono fatti interinali come quelli lavorativi e l’indipendenza assoluta è diventata un imperativo che qualche volta confina con la solitudine, dai Filemone e Bauci di Reggiolo ci viene una poetica lezione di interdipendenza e di dedizione reciproca. Che ci tocca la mente e il cuore.

Marino Niola
Related article
Io Lenin, tu Lennon – la Repubblica

Io Lenin, tu Lennon – la Repubblica

Il Sessantotto non ha cambiato la politica, ma ha rivoluzionato…

Il cummenda in total look – la Repubblica

Il cummenda in total look – la Repubblica

Berlusconi e la moda non si sono mai presi. Hanno…

Il genio del design che legò mungitura e telefono a parete – il Venerdì di Repubblica

Il genio del design che legò mungitura e telefono a parete – il Venerdì di Repubblica

Cento anni fa nasceva Achille Castiglioni, un genio del design…

Discussion about this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Type your search keyword, and press enter to search