Menu & Search

Essere gentili fa sempre bene. E conviene – il Venerdì di Repubblica

28 Dicembre 2018

La gentilezza è la catena d’oro che tiene insieme la società, diceva il grande Wolfgang Goethe.
In effetti l’autore del Faust voleva significare che essere gentili, come dice l’etimologia della parola, equivale a trattare chiunque come se appartenesse alla nostra stessa gente, come un familiare.
Oggi nella società della competitività spietata e della performatività sfrenata, che premia vincenti e rampanti, la gentilezza fa quasi rima con debolezza, sembra una virtù datata. Da rispolverare al massimo in giorni come questi, quando l’aggressività quotidiana viene messa in stand-by e lascia il posto a una bontà da White Christmas.
E invece no. Essere cortesi è un investimento conveniente, sempre e comunque. Adesso lo dice anche la scienza. Una ricerca condotta da Rita Justice dell’Università del Texas, insieme a Robert Emmons dell’Università della California, dimostra, infatti, che essere disponibili, aperti, soccorrevoli fa bene alla salute degli individui e delle collettività. In altri termini un sorriso aiuta a combattere lo stress, la depressione e ci fa dormire sonni più tranquilli. In pace con gli altri e quindi con noi stessi. E in più, aumenta il livello di efficienza, fa crescere l’autostima, incrementa il capitale cognitivo. Sembra la ricetta di Mary Poppins e invece è una verità profonda, che trova riscontro perfino tra gli animali. Gli studi degli etologi confermano che tra i nostri fratelli a quattro e a due zampe i soggetti meno aggressivi, quelli che fanno agli altri buona cera, sono i più rispettati, ma anche amati e desiderati. Come dire, se vuoi avere labbra attraenti pronuncia frasi gentili. Parola di Audrey Hepburn.

Avatar
Marino Niola
Related article
Le asettiche parole non bastano più – il Caffè

Le asettiche parole non bastano più – il Caffè

Il linguaggio prima di significare qualcosa, significa per qualcuno, diceva…

La tana degli affetti perduti – Il Caffè

La tana degli affetti perduti – Il Caffè

Strade vuote e case piene. Il coronavirus cambia le nostre…

Il corpo sociale è molto più a rischio – il Caffè

Il corpo sociale è molto più a rischio – il Caffè

Se non altro non li manifestiamo perché, almeno un po’,…

Discussion about this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Type your search keyword, and press enter to search